Loading...

Come gestire le esclusioni di file e cartelle in VirusScan Enterprise 8.x utilizzando i caratteri jolly
Articoli tecnici ID:   KB50998
Ultima modifica:  12/05/2016
Con punteggio:


Ambiente

McAfee VirusScan Enterprise (VSE) 8.x

Riepilogo

Questo articolo fornisce le istruzioni per creare esclusioni di file e cartelle con VSE. Le procedure di accesso alle opzioni di configurazione delle esclusioni sono leggermente diverse secondo la versione di VSE.
 
NOTA: 
  • Le esclusioni di file e cartelle descritte in questo articolo non sono applicabili ai programmi PUP (Potentially Unwanted Program; programma potenzialmente indesiderato). Le esclusioni PUP possono essere impostate solo per specifici nomi di rilevamento.
  • Se il computer è gestito da ePolicy Orchestrator (ePO), le seguenti istruzioni devono essere applicate tramite ePO. L'applicazione locale delle istruzioni su un computer gestito da ePO porterebbe alla sovrascrittura delle modifiche effettuate.

Soluzione

Per VSE 8.7 e versioni successive:
  1. Fare clic su Start, Programmi, McAfee, Console VirusScan.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Scanner all'accesso e selezionare Proprietà.
  3. Fare clic su Tutti i processi, Rilevamento, Esclusioni.

Per la definizione delle esclusioni vengono utilizzati due caratteri jolly in VSE dalla versione 8.0 in poi:
  • Asterisco singolo: *
  • Doppio asterisco: **
Le seguenti sezioni illustrano l'uso corretto dei caratteri jolly.

NOTA: le esclusioni non applicano la distinzione tra maiuscole e minuscole. Tuttavia, se nell'esclusione si utilizzano variabili d'ambiente, è buona prassi digitarle in minuscolo.

Soluzione

Asterisco singolo

  • Esclusioni di directory
    Un carattere jolly asterisco singolo (*) consente di indicare nomi di singole directory.

    Per esempio, l'esclusione: c:\directory1\*\directory2\ escluderebbe tutte le directory seguenti:

    c:\directory1\shandy\directory2\
    c:\directory1\roger\directory2\
    c:\directory1\tiger\directory2\
    c:\directory1\thomas\directory2\


    NOTA:
    • Le barre inverse finali sono obbligatorie perché le esclusioni di directory funzionino correttamente.
    • Senza la barra rovesciata finale, VSE ed ePO considereranno la voce un'esclusione di file.
    • Se nella configurazione locale di VSE non si utilizzano barre rovesciate, l'opzione Includi sottocartelle rimane disattivata. Prestare attenzione durante la configurazione delle esclusioni delle cartelle tramite ePO perché l'opzione Includi sottocartelle non è disattivata.
       
      Le versioni precedenti permettevano di selezionare inavvertitamente questa opzione anche se non veniva usata una barra inversa.
       
  • Esclusioni di file
    Un carattere jolly asterisco singolo (*) consente di indicare corrispondenze di nome file parziali o corrispondenze di estensioni con caratteri jolly, ad esempio:
c:\windows\abc*.rtf
c:\windows\abc.*


Non utilizzare barre rovesciate finali nelle corrispondenze di nomi file perché si potrebbe causare l'esclusione degli elementi sbagliati da parte di VSE. Per chiarire questo punto importante, si considerino i due esempi seguenti:
c:\windows\abc
c:\windows\abc\


La prima esclusione verrebbe considerata come nome di file e la seconda come directory.

Soluzione

Doppio asterisco
  • Esclusioni di directory
    Il doppio asterisco (**) consente un'esclusione di cartelle più ampia, denominata Esclusione a profondità multipla. Si tratta di esclusioni in cui lo stesso nome di cartella target può presentarsi più volte nelle sottocartelle di una cartella comune.

    Esempio: Può essere presente una directory di anteprime chiamata thumbs in una o più sottocartelle a qualsiasi profondità nella struttura di cartelle di un'applicazione di fotografia:

    c:\programmi\photo-program\library\animals\thumbs\
    c:\programmi\photo-program\library\clothes\tshirts\thumbs\
    c:\programmi\photo-program\library\clothes\trousers\thumbs\
    c:\programmi\photo-program\library\clothes\trousers\green\thumbs\

    L'esempio seguente usa un doppio asterisco per escludere i contenuti di tutte le cartelle denominate thumbs all'interno della cartella library dell'applicazione fotografica:

    c:\programmi\photo-program\library\**\thumbs\


    NOTA: Includere una barra inversa finale per assicurare che in VSE thumbs sia considerata una cartella e non un file.
     
Estensioni
  • Esclusioni di estensioni
    Si consiglia di utilizzare l'opzione Escludi per tipo di file per escludere tutti i file con una specifica estensione, per esempio quelli creati e utilizzati esclusivamente in una data applicazione. In questo modo vengono esclusi solo i tipi di file richiesti e l'impatto sulle prestazioni del sistema è minimo.

    Un errore comune nella configurazione delle esclusioni per le estensioni di file è escludere le estensioni come nelle esclusioni di file e cartelle. Per esempio, se un'applicazione scrive dati su file con estensioni SRTT e SRTS, può sembrare logico creare le seguenti esclusioni:

    **\*.SRTT (per escludere tutti i file con estensione SRTT in qualsiasi directory o sottodirectory)
    **\*.SRTS (per escludere tutti i file con estensione SRTS in qualsiasi directory o sottodirectory)


    Queste esclusioni funzionano, ma possono avere un effetto negativo sulle prestazioni. Inoltre, un lungo elenco di singole esclusioni è più difficile da gestire. In questo esempio, è molto più efficiente aggiungere una nuova esclusione di Tipo di file solo per SRT.

    SRT (per escludere tutti i file con estensione che inizia per SRT in qualsiasi directory o sottodirectory) 
     

    IMPORTANTE:

    • Le estensioni di Tipo di file escluse hanno un limite di tre caratteri.
    • La limitazione a tre caratteri delle estensioni viene applicata automaticamente quando si immette l'estensione da escludere.
    • Tutti i file con estensioni che iniziano per SRT verranno comunque esclusi, nonostante la limitazione a tre caratteri. In questo esempio, sono incluse le estensioni .SRTT e .SRTS. 

Soluzione

Punto interrogativo
Il punto interrogativo (?) sostituisce un singolo carattere nei nomi di file e cartelle. Questo carattere jolly permette un controllo più accurato sulle esclusioni. 
  • Esclusioni di directory

    Ipotizziamo che sia necessario escludere una serie di sottocartelle con nomi in sequenza senza escludere i contenuti della cartella di livello superiore.

    Esempio:

    C:\programmi\application\cache\tmp1\
    C:\programmi\application\cache\tmp2\
    C:\programmi\application\cache\tmp3\
    C:\programmi\application\cache\tmp4\


    Il metodo migliore per questa esclusione è creare la seguente esclusione:

    c:\programmi\application\cache\tmp?\


    Vengono escluse tutte le cartelle interne alla cartella cache che corrispondono a tmp? (nell'esempio, tmp1, tmp2, tmp3 e tmp4).

     
  • Esclusioni di estensioni di file
    È possibile usare il carattere jolly per uno qualsiasi dei tre caratteri, pertanto le seguenti forme sarebbero valide:
AB?
A?C
?BC


Sebbene sia possibile utilizzare due caratteri jolly punto di domanda (??) come indicato di seguito, non è consigliato farlo perché amplia eccessivamente l'ambito delle esclusioni:
A??
??C
?B?

Dichiarazione di non responsabilità

Il contenuto di questo articolo è stato scritto in inglese. In caso di differenze tra il contenuto in inglese e la traduzione, fare sempre riferimento al contenuto in iglese. Parte del contenuto è stata tradotta con gli strumenti di traduzione automatica di Microsoft.

Classifica questo documento

Beta Translate with

Select a desired language below to translate this page.